Bruxismo o digrignamento denti

Si definisce Bruxismo o digrignamento denti la condizione in cui si digrignano i denti, provocando un contatto forzato fra le arcate superiore ed inferiore dentarie, determinando tensione e stanchezza dei muscoli mandibolari.

Con il termine Bruxismo o digrignamento denti si definisce la consuetudine di digrignare, serrare e strofinare i denti: una parafunzione dell’apparato orale che, nella maggior parte dei casi, si espleta in modo involontario durante il sonno leggero (fase REM). I denti digrignano o sfregano insieme mentre la mascella si muove con forza da un lato all’altro oppure avanti e indietro. Spesso la persona non è consapevole di farlo. Non è facile diagnosticare il bruxismo, perché spesso le persone che ne soffrono non se ne accorgono. Una persona che dorme non riesce a rendersi conto di digrignare i denti e rischia di provocare danni irreversibili alla dentatura e alla mandibola. Spesso è proprio durante una visita odontoiatrica che il dentista riesce a individuare l’abrasione dei denti causata dal bruxismo.

Quali sono le cause del bruxismo?

Le cause del bruxismo possono essere:

Quali sono i sintomi del bruxismo?

Sono svariati i sintomi che fanno capire che si può soffrire di bruxismo:

Quali sono le conseguenze del bruxismo

Digrignare continuamente i denti, provoca l’erosione dello smalto che diventa sempre più sottile, i denti possono incrinarsi o scheggiarsi, otturazioni, faccette o ponti possono essere rovinati.

Si possono verificare anche altri problemi, il continuo digrignare dei denti sollecita anche le articolazioni mandibolari, causando mal di testa e dolori cervicali.

Come si cura il bruxismo

Il bruxismo non è una vera e propria malattia dentale. La prima ‘mossa’ da fare è prevenire problemi all’apparato masticatorio. Per farlo, viene fatto indossare un bite, un apposito paradenti in resina trasparente realizzato su misura che, indossato durante il sonno, impedisce il contatto tra le due arcate dentarie nel momento in cui si digrignano i denti. Si consiglia meditazione, yoga, massaggi o esercizi di respirazione, se il bruxismo è legato a problemi di ansia o stress. Se invece il bruxismo è causato da una malocclusione o da una malformazione, si può ottenere l’aiuto necessario grazie all’intervento dell’odontoiatra.

E’ possibile prevenire il bruxismo?

Il bruxismo si presenta a volte in tenera età. Per prevenirlo si possono prendere dei provvedimenti quali:


Da sempre, lo Studio Dentistico Di Conza a Foggia si dedica alla salute della bocca di tutti i suoi Pazienti.

La passione e l’impegno profusi nella prevenzione e cura delle patologie del cavo orale, hanno contraddistinto le attività dello Studio stesso. L’organizzazione e le metodologie di lavoro sono sempre state finalizzate ad ottimizzare i risultati clinici, prestando la massima attenzione ad ogni singola persona.

Lo Studio Dentistico, che opera in un ambiente specificatamente attrezzato, si avvale di un’equipe medica altamente specializzata che risolve, quotidianamente, patologie dentali di ogni tipo, al fine di assicurare la salute orale ed estetica.

Dai più valore alla cura dei denti e della bocca, presso lo studio dentistico di Foggia del dott. Giuseppe Di Conza.

<! -- INIZIO TASTO CONTATTI-->

Vuoi maggiori info sui nostri trattamenti?
Contattaci per info o richiedere un appuntamento
La prima visita con panoramica è gratuita


<! -- FINETASTO CONTATTI-->

Articoli Correlati

» Giveaway Sony Care DiamondClean

Ecco la vincitrice Giusy de Stefano del nostro Giveaway. Siamo orgogliosi di consegnarle il premio spazzolino Sony Care DiamondClean. Questo spazzolino, del valore di circa 200 €, rimuove fino a 7 volte più placca rispetto a uno spazzolino manuale, dona un sorriso più bianco in 1 settimana con la testina DiamondClean* e dispone di 5 […]


» L’innovativa tecnologia di ‘Km Zero’ per lo Studio Dentistico Di Conza

Lo Studio Dentistico Di Conza a Foggia si apre all’innovativa tecnologia di ‘Km Zero’, una piattaforma di IDI Revolution che garantisce l’eccellenza delle risposte a tutte le esigenze chirurgiche e protesiche. Software chirurgici, tecnologie digitali, impianti endoossei, protesi e manufatti personalizzati per implantologia dentale assistono l’odontoiatra in ogni fase dell’intervento: dalla rilevazione delle impronte alla […]


» Curare la cervicale curando i denti grazie all’implantologia a carico immediato

Curare la cervicale curando i denti – I disturbi da cervicale possono essere collegati ai denti, ad esempio da una malocclusione, la mancanza di uno o più elementi dentari, arcate imperfette. I dolori al collo, possono dunque essere provocati da problemi all’articolazione temporo-mandibolare. Cervicale e denti: sono correlati? Curare la cervicale grazie all’implantologia dentale Le […]


» Le fasi di crescita dei denti

Le cinque fasi di crescita dei denti: dai denti ‘da latte’ ai denti ‘permanenti’1) I primi denti ad erompere nei bambini sono gli incisivi centrali inferiori all’età di 5-7 mesi, seguiti dai superiori a 6-8 mesi.2) Successivamente si avrà l’eruzione degli incisivi laterali inferiori e superiori (rispettivamente 7-10 mesi e 8-11 mesi).3) Eromperanno poi i […]